Nel laboratorio aziendale si eseguono lavorazioni dei cereali, anche per conto terzi

Pagina in costruzione 

Nel laboratorio aziendale si eseguono anche per conto terzi lavorazioni dei cereali:

orzo, farro ( monococco,dicocco,spelta) - grano duro - grano tenero - segale - mais - ecc.....

Si effettuano:

Pulitura, decorticatura,  perlatura,  macinatura a pietra e insacchettamento finale sottovuoto ( in vari formati di peso: da 350 g a 10 Kg) o in sacchi di carta fino a 25 Kg

Lavorazione del Farro

Il farro è un cereale vestito, perché alla trebbiatura il chicco è ricoperto dalle glume e glumelle e prima di esser utilizzato va sottoposto a decorticatura (o sbramatura) con l’apposito Decorticatore.
Il chicco di farro decorticato passa dalla tramoggia di carico (a forma di grande bacinella di acciaio) il farro grezzo viene aspirato ed entra nella decorticatrice e ne esce decorticato e pulito dalle impurità.

Al mulino per essere macinato a pietra, nelle farine dei vari tipi:
integrale – semintegrale tipo 2 – finissima tipo 1 – crusca
Segue l’insacchettamento e la chiusura con la macchina per sottovuoto.
Ultimo passo è l’etichettatura.
Per ottenere il farro perlato (che cuoce in tempi ridotti) il farro decorticato subisce un passaggio nella macchina perlatrice,

 

Questa attrezzatura serve per ottenere i cereali perlati (orzo - farro - grano duro, ecc....) dopo la precedente lavorazione di pulitura e decorticatura (fatta con il decorticatore )

Lavorazione del Mais

Dal saccone grande che raccoglie il prodotto grezzo passa nel setacciatore/pulitore, dove viene pulito dalle impurità e selezionato.
Il mais pulito - attraverso una coclea - passa direttamente nel mulino per essere macinato a pietra nei vari tipi di macinatura (“bramata” a grana grossa e dal colore giallo intenso – “fioretto” a grana finissima e “integrale” a grana media).
Successivamente i sacchi di farina si versano nella dosatrice per ottenere le confezioni da 500g (e altri pesi)
che saranno saldati sottovuoto con l’apposita macchina.
L’ultimo passaggio è quello dell’apposizione dell’etichetta di cartone al sacchetto.
Ecco il sacchetto di farina di mais finito.

Torna su